ISSN 2704-8098
logo università degli studi di Milano logo università Bocconi
Con la collaborazione scientifica di

Lorenzo Salazar
Magistrato

Nato a Napoli il 4 ottobre 1958, consegue nel 1980 la laurea in giurisprudenza "cum laude" Università di Roma "La Sapienza". Nel 1980 vincitore del concorso per il III Corso di reclutamento presso la Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione con successivo accesso al funzionarato presso il Ministero del Tesoro – Provveditorato Generale dello Stato.

Dopo aver vinto il concorso di magistrato militare ed avere esercitato per un breve tempo le funzioni di Sostituto procuratore militare presso il Tribunale militare di La Spezia, nel 1983 accede alla Magistratura Ordinaria e dal 1984 al 1987 esercita le funzioni di Giudice penale e civile al Tribunale di Busto Arsizio.

Nel 1987 è nominato Referendario alla Corte di Giustizia delle Comunità europee in Lussemburgo presso il Gabinetto dell'Avv. Generale Federico Mancini.

Dalla fine del 1988 rientra in Italia in qualità di Magistrato addetto all'Ufficio Legislativo del Ministero della Giustizia dove rimane fino al gennaio 1997 quando è nominato Esperto per la cooperazione giudiziaria (penale e civile), alla Rappresentanza Permanente d'Italia presso l'Unione europea (Bruxelles), primo magistrato italiano a rivestire la funzione di Consigliere per la Giustizia e gli Affari interni (GAI) che ricoprirà fino a tutto il 2004.

Nel gennaio 2005 è nominato Membro del Gabinetto del Vice Presidente della Commissione europea, Franco Frattini, Commissario responsabile per la Giustizia, la Libertà e la Sicurezza; tra le materie di portafoglio è responsabile della prevenzione e lotta al terrorismo, al crimine organizzato e della cooperazione giudiziaria penale e di polizia, occupandosi anche, per le materie fuori portafoglio, dei dossiers relativi all’Agricoltura ed alla Pesca.

A metà 2008 rientra nuovamente in Italia ed è nominato Direttore dell’Ufficio I, Affari Legislativi, Internazionali, Grazie e Monitoraggio, della Direzione generale della Giustizia penale del Ministero della Giustizia, divenendo tra l’altro coordinatore della Presidenza italiana del Consiglio dell’Unione europea del 2014 per la materia penale.

Dal 18 marzo 2015 è Sostituto Procuratore Generale presso la Corte di Appello di Napoli e ricopre tra l’altro le funzioni di Punto di contatto della Rete giudiziaria europea in materia penale (EJN) e Corrispondente nazionale di Eurojust.

 

È autore di numerosi articoli di dottrina in materia di cooperazione giudiziaria penale, contrasto alla corruzione a livello nazionale ed internazionale, lotta alle frodi ai danni del bilancio dell’Unione europea, etc. e membro dell’Editorial Board della Rivista EUcrim edita dal Max Planck Institut.

Tra i principali incarichi ricoperti a livello internazionale, si segnalano i seguenti:

  • Coordinatore (per le materie della Giustizia  penale) della Presidenza italiana del Consiglio dell’Unione europea del secondo semestre 2014
  • Vice Presidente del Working Group on Bribery – WGB (Gruppo di lavoro sulla corruzione internazionale) dell’OCSE  (dal 2013) ; Membro del Management Group (dal 2012); Capo della Delegazione Italiana nel WGB (dal 2009); Esperto Valutatore della Francia (2012)
  • Presidente del Comitato Europeo dei Problemi Criminali (CDPC ) del Consiglio d’Europa (dal 2011 al 2013) e membro del Bureau del CDPC (dal 2009)
  • Coordinatore della Delegazione italiana in occasione della procedura di Review condotta da parte delle Nazioni Unite in relazione alla Convenzione contro la corruzione (UNCAC) (2013)
  • Capo della Delegazione Italiana (Giustizia) nel Gruppo di coordinamento penale dell’Unione Europea (CATS) (dal 2008) e Presidente del CATS nel corso del semestre di Presidenza italiana del 2014
  • Rappresentante italiano in seno alla Commissione per la Prevenzione del Crimine e la Giustizia Penale della Nazioni Unite (CCPCJ) e membro della Delegazione italiana nei Congressi Mondiali delle Nazioni Unite sulla Prevenzione del Crimine e la Giustizia Penale del Cairo (1995) e di Salvador de Bahia (2010)
  • Presidente del Gruppo Multidisciplinare contro la Corruzione (GMC) del Consiglio d'Europa (dal 1996 al 2000) che ha preparato le Convenzioni anticorruzione in materia penale e civile nonché l’Accordo sul Gruppo di Stati contro la corruzione – GRECO; Vice Presidente del GMC (1995)
  • Presidente dei Gruppi di lavoro, durante la Presidenza italiana del Consiglio dell'UE del 1996, nel quadro dei quali sono stati presentati, negoziati e successivamente adottati la Convenzione contro la corruzione dell’Unione europea del 1997 ed il protocollo sulla corruzione del 1996 alla Convenzione sulla protezione degli interessi finanziari dell’UE del 1995.
  • Rappresentante italiano nel Comitato europeo di cooperazione giuridica del Consiglio d'Europa (CDCJ) (1991-1993)
  • Membro della Financial Action Task Force (GAFI) sul riciclaggio (1992-1996) – Membro del Mutual Evaluation Team per il Lussemburgo
  • Membro della Delegazione Italiana del Gruppo di lavoro dell'OCSE sui pagamenti illeciti nelle transazioni di affari internazionali (1995-1997)

Rappresentante italiano nei Gruppi di lavoro Schengen (1992 -1996) e durante la Presidenza italiana Schengen (1993)